Indica un intervallo di date:
  • Dal Al

Ludovico Einaudi e il suo Nightbook

Affidarsi alle onde. Un viaggio con Ludovico Einaudi è così.

Troverete infiniti critici pronti a smontarlo pezzo per pezzo. A dire che la sua è musica semplice, facile, ripetitiva, banale. La verità è che Einaudi entra dentro il nostro tempo e ne scrive la colonna sonora. Accompagna, culla, ipnotizza.

Einaudi ieri ha riportato a Roma il suo Nightbook. Un libro delle favole da leggere quando cala la notte. Archi, percussioni cupe, sonagli, elettronica che si sporca con le note del piano. Luci inquiete, fari che scrutano il cielo di legno di ciliegio dell'auditorium. In un crescendo di ansia e bellezza.

Fino ad una nuova versione riarrangiata di Eden Rock. Luci verdi, con la chitarra che ripete il riff con una leggerezza infinita.