Indica un intervallo di date:
  • Dal Al

Home of the future

138_1  Correva l'anno 1968 e, in piena guerra fredda, prima che l'uomo mettesse piede sulla luna, l'archittetto Matti Suuronen creava 'Futuro'. Una casa di plastica a forma di UFO, 4 metri di altezza per 8 di diametro, 'leggera' al punto da poter essere trasportata in elicottero.
Concepita per essere un comodo cottage per il fine settimana in campagna o al lago la struttura ospitava un ambiente unico a forma circolare, dove erano stati ricavati anche un bagno e una cucina. Un libro ne ricostruisce la storia, raccontandone origini e sviluppi del progetto. Il primo prototipo, di color giallo acceso, fu esposto sulle rive del lago Hirvensalmi dove i  residenti che la videro rimasero piuttosto scettici e gli diedero il nome di 'bubble house'. Critiche arrivarono anche da parte di molti colleghi di Suuronen a causa del prezzo elevato di vendita (12.000$) ma anche per la mancanza di una terrazza, 'elemento essenziale in ogni cottage estivo'. Un esemplare venne  esposto nei grandi magazzini Stockmann ad Helsinki nel maggio del 1969.
La crisi del petrolio nei primi anni '70, l'alto costo  e un cattivo piano di vendita fecero fallire la produzione. Proprio nel momento in cui anche l'URSS si era detta interessata a comprarne un bel numero di esemplari per allestire uno dei villaggi per le olimpiadi di Mosca del 1980.  Poco prima della consegna, però, l'invasione dell'Afganistan e boicottaggio internazionale delle olimpiadi fecero annullare l'ordine.

Negli anni successivi 'Futuro' ha fatto il giro di fiere, esposizioni ed eventi in tutto il mondo. In Australia furono aperte filiali bancarie in alcune case Futuro, in Svezia la location fu usata per girare un una fiction sadomasochista sci-fi porno per il magazine 'Private'.

Come tutte le cose scomparse oggi gli appassionati delle case del Futuro si ritrovano su internet, alla ricerca dei 100 esemplari prodotti, oggi sparsi per il mondo. Ogni tanto qualche esemplare viene messo all'asta e sparisce in pochissimo tempo, l'ultima casa Futuro originaria del Colorado è apparsa un mese fa online ed è stata aggiudicata per 50.000 dollari.